Miranda, la sosia italiana: quella volta che arrivai a Cannes in limousine e mi scambiarono per Liz Taylor

Miranda, la sosia italiana, Cannes, Liz Taylor, Italian culture, Italian heritage, Italian american, Italian news, Italian traditions

Miranda, la sosia italiana della diva hollywoodiana e due volte premio Oscar Liz Taylor

 

Il 27 febbraio 1932 nasceva Dame Elizabeth Rosemond Taylor. Due volte premio Oscar, divenne nota come Liz Taylor, l'ultima grande diva dell'era d'oro di Hollywood. Per L’Italo-Americano abbiamo incontrato la sua sosia italiana. 
 
Miranda, quando è nata l'idea di diventare la Liz Taylor italiana?
Guarda, ad essere sinceri, l'idea è venuta ad altri, non a me. È accaduto che sono state proprio le persone che incontravo a dirmi che assomigliavo in modo incredibile alla grandissima diva hollywoodiana. All'inizio io non le prendevo neppure tanto in considerazione, poi, col tempo,  in effetti c'è stata una trasformazione giocosa da Miranda in Liz. Ricordo che tutto iniziò col boom dei sosia e degli imitatori, nato negli Stati Uniti una ventina d'anni fa, "moda" che poi abbiamo importato anche qui in Italia.  Certo, venti anni fa, era una moda molto più in voga di adesso. Nelle vesti di Liz ho presenziato a numerosissime trasmissioni di successo, tra cui "Miss Italia" o "Il più bello d'Italia". Ovunque andassi, ero diventata Liz: ho collezionato durante tutti questi anni centinaia di articoli e foto che mi riguardano e ho partecipato a numerose trasmissioni come "guest star”, ospite d’onore. 
 
È mai capitato che venisse scambiata per Liz?
Ah beh..sempre! Pensa che durante le riprese di un fotoromanzo che io ho fatto, eravamo a Montecarlo, le persone mi bloccavano e rimanevano sbigottite quando mi vedevano perché pensavano fossi lei. A Cannes, mentre c'era lei, al Carlton hotel, io arrivai con una grossa limousine, in pompa magna, e anche qui ovviamente le persone pensarono fossi lei che girava per la città, tanto che, quando passavo, gridavano: "Liz! Liz!". Fu molto divertente.
 
Conoscerà bene la vita della diva, quindi. O i suoi numerosissimi e celeberrimi film…
Della sua vita conosco poco, i suoi film, quelli sì, li conosco quasi tutti. Sai che c'è poi? Che la mia vita è sempre stata già di "mio" molto piena: i figli, il marito, la casa, i miei numerosissimi interessi, cosicché Miranda e la sua vita reale, sono stati per me molto più importanti della sua. La vita hollywoodiana e diamantata di Liz, l'ho sempre presa, ed ancora adesso la sto prendendo come un meraviglioso gioco ed una meravigliosa opportunità ed  anche con un certo tornaconto di tipo redditizio. "Redditizio" significa che, essendo Liz, ho la possibilità di frequentare i migliori hotel, i migliori ristoranti, le beauty farm, insomma di fare una vita a cinque stelle.
 
A parte la vita "diamantata" (ridiamo ), in che cosa si sente diversa da lei?
Eh amore mio, tutto! Io ho un uomo accanto da 43 anni, lei ha avuto non so quanti mariti e amanti (abbiamo perso entrambe il conto), ha avuto flirt a tutto andare, ha fatto una vita davvero impossibile da immaginare. So che era irrequieta caratterialmente, ed in quello sì, ci assomigliamo, ma io mi riferisco ad un altro tipo di irrequietezza, anche io sono un tipo vulcanico che ha moltissimi interessi. Idem per il cibo. Lei era una buona forchetta, ma lo sono anche io, amo il buon cibo e la buona cucina. Poi amava i gioielli e i bei vestiti ed anche io, come donna, non posso che concordare con i suoi gusti.
 
L’ha incontrata di persona?
Incontrata, mai. Ci siamo solo incrociate una volta. È che lei ha sempre avuto degli enormi body guard, delle montagne davvero insormontabili da affrontare, e anche quella famosa volta di cui ti dicevo prima, all'hotel Carlton, fu impossibile avvicinarla per questo motivo. Poi vedi, a differenza di altre star, lei in effetti non è mai stata ospite in nessuna trasmissione italiana, o almeno io non ne ho memoria. E credimi, io ho fatto anni ed anni con la valigia pronta, a presenziare alle trasmissioni più famose del momento, ma lei no, non l'ho mai vista a distanza ravvicinata.
 
C'è qualche cosa che le ha invidiato? Immagino i gioielli…
(Miranda-Liz ride) Ah, no, guarda che ci sono delle bellissime imitazioni di gioielli, che alla fine se ne può proprio fare a meno! Anche perché i miei gioielli di famiglia hanno preso altre vie, visto che me li hanno rubati tutti, incluse le pellicce e altre cose di valore, e da allora, non uso più oro e ho superato il trauma di non avere più gioielli veri in casa. Adesso uso questi gioielli appariscenti meravigliosi e pace, si va avanti egualmente. Tanto guarda, indossare diamanti o splendidi cristalli, è la stessa cosa, chi va a controllare?
 
Oggi si sente più Miranda o Liz?
Mi sento e mi sono sempre sentita quello che sono: Miranda. Col mio mal di schiena, i miei malesseri, i miei problemi, ma sono e resto io: Miranda. Liz è stata una meravigliosa opportunità di giocare alla diva, ma la mia vita è stata solo ed esclusivamente di Miranda. Non ho mai avuto "sdoppiamenti" di personalità con Liz Taylor, anche perché la mia vita è stata molto frenetica ed altrettanto interessante.
 
Miranda-Liz è persona eclettica e vulcanica, oltre al concorso dei sosia internazionali, cosa ha fatto nel frattempo?
Eclettica, è dir poco (ride), non sto ferma un attimo. Comunque ho creato una splendida iniziativa: "Il salotto di Liz", un’idea frizzante e coinvolgente per chiunque voglia conoscere gente interessante, frequentare persone nuove e stare in ambienti raffinati e alla moda. "Il salotto di Liz" non sono altro che serate à la page che si svolgono nei migliori ristoranti d’Italia e attraverso questi appuntamenti, tutti hanno la possibilità di prenotare e partecipare. Basta volerlo. Vi assicuro che sono serate divertentissime, nuove e molto “modaiole”. 
 
Ultima domanda, Liz-Miranda. Liz Taylor ebbe numerosi mariti ma risposò Richard Burton per ben due volte. Lei farebbe altrettanto con suo marito?
Liz-Miranda ride e non risponde. Da vera diva.
 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

‘Tribal Domestic’ di Enzo Vita registrato tra Los Angeles e Roma

‘Tribal Domestic’ di Enzo Vita registrato tra Los Angeles e Roma

Il Rovescio della Medaglia esordì discograficamente nel 1971 con l’album “La bibbia”, pubblicato dalla Rca Italiana. La formazione era composta dal...
Pizzorno: Lilli Greco, enciclopedia musicale e maestro ‘invisibile’ che toglieva il superfluo dalle canzoni

Pizzorno: Lilli Greco, enciclopedia musicale e maestro ‘invisibile’ che toglieva il superfluo dalle canzoni

Italo Greco, detto Lilli, è stato musicista e produttore discografico, uno dei punti fermi di quella straordinaria “fabbrica della musica” che fu la...
Vince la tradizione musicale italiana per eccellenza: il festival di Sanremo

Vince la tradizione musicale italiana per eccellenza: il festival di Sanremo

Tiziano Ferro, in qualità di ospite, ha aperto il 67° Festival di Sanremo con “Mi sono innamorato di te”, omaggio a Luigi Tenco tragicamente...
Dopo Santa Monica, poesia e cronaca nella ricerca non solo musicale di Giampà

Dopo Santa Monica, poesia e cronaca nella ricerca non solo musicale di Giampà

Le produzioni di Beppe Giampà si distinguono per le sonorità originali e la cura con cui vengono realizzate, come nel caso della trasposizione in...
I Pooh, il gruppo più longevo della musica italiana, chiude il cerchio dopo 50 anni di concerti

I Pooh, il gruppo più longevo della musica italiana, chiude il cerchio dopo 50 anni di concerti

S’intitola “L’ultima notte insieme” il triplo album con cd e dvd, uscito nel bel mezzo del lungo tour che ha portato I Pooh in giro per l’Italia,...

Weekly in Italian

Recent Issues