Storie di uomini e paesaggio da favola tra i dammusi di Pantelleria

Storie di uomini e paesaggio da favola tra i dammusi di Pantelleria

Ci sono luoghi che, per una singolare disposizione dello spirito, prestano le loro immutabili bellezze alle storie degli uomini. Con i suoi dammusi, circondati da grandi cespugli di capperi di un verde lucido, i suoi filari di zibibbo, le chiesette disadorne e le edicole votive, Pantelleria è il cuore del  Mediterraneo.

Isola lambita dall'acqua e sferzata dal vento, Pantelleria è per ovvie ragioni geografiche un lembo di terra votato alla specificità. Come uniche, non assimilabili, ma assolutamente connesse sono le vite di Sandra, che cerca il senso delle cose negli affetti, Patrick, che dagli affetti fugge, Bruno, che ripete gli errori di sempre, Livio e Giacomino, che di Pantelleria sono gli ospiti più ricchi di sfumature. “Noi siamo un oceano di sentimenti” scrive l'autore, “ma – aggiunge – spesso ci fermiamo a considerare solo quello che appare immediato, visibile”.

Perchè l'isola si può scoprire anche leggendo il racconto di Vito Di Ventura dal titolo “Oceano, noi – Incroci e ricordi tra i dammusi di Pantelleria”: un intreccio quasi metafisico di passioni ed emozioni tutte terrene, che trovano lì – in mezzo al mare – la loro sintesi. 

Con una vis descrittiva di grande impatto, e un'indagine letteraria che fa la spola per osmosi dall'intimità dei protagonisti al contesto in cui si muovono, il romanzo è un inno alla bellezza della vita, incastonata nel fascino sublime dei luoghi (con l'aggettivo sublime che richiama però anche il dolore, il senso di inadeguatezza, lo stupore, così ben descritti da poeti e pittori romantici, dell'uomo di fronte ai suoi stessi sentimenti e alla grandezza della natura).

 
 
 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

Un'umile scodella per ricominciare dopo la tragedia di Rigopiano

Un'umile scodella per ricominciare dopo la tragedia di Rigopiano

A Napoli per Cuccumella si intendeva la tradizionale caffettiera in alluminio, in Etruria il termine indica il tumulo funerario etrusco, mentre in...
Pistoia, quando l'arte esce dai musei e diventa patrimonio diffuso

Pistoia, quando l'arte esce dai musei e diventa patrimonio diffuso

L’arte che esce dalle gallerie e dalle collezioni private per vivere i suggestivi spazi, interni ed en plein air di Villa Stonorov, sede della...
Gubbio, città medievale nella verde Umbria

Gubbio, città medievale nella verde Umbria

Gubbio, antica città medievale, vanta origini che risalgono al culmine della civiltà umbra, come testimoniano le Tavole Eugubine, sette tavole...
Chagall nel bel mezzo della campagna umbra

Chagall nel bel mezzo della campagna umbra

Non capita tutti i giorni di ristrutturare un vecchio casale in pietra di un paio di secoli fa, andarci a vivere preferendogli i grandi capoluoghi e...
Scoprire l'Italia attraverso la pittura scandinava

Scoprire l'Italia attraverso la pittura scandinava

Cento anni fa scompariva a Copenaghen il pittore Kristian Zahrtmann (1843-1917), maestro per generazioni di pittori scandinavi, che visse una parte...

Weekly in Italian

Recent Issues