Pesky Weed or Food Treasure? Cicoria-Dandelion Greens!

You can saute "cicoria" in hot oil with garlic and hot peppers. Add also some beans for a heartier dish. Photo: Nonna’s Way

When we were kids, early spring presented us with an additional family activity.  After dinner was done and the kitchen was clean, my mother would grab a couple of grocery bags and her trusty kitchen knife and off we went. We would take a routine walk through the ditches of Wilsonville, (farm country in southwestern Ontario, Canada), to harvest cicoria (dandelion greens). You got it, those 'weeds' that people are constantly trying to get rid of, make for some great food! It is not a conventionally used green in North America but has gained popularity and cultivated varieties can be found in many grocery stores. When one says cicoria we tend to automatically think of wild dandelion greens when in fact, there are many varieties of cicoria. For our purposes here, we are talking about the familiar dandelion greens that many consider a nuisance. 
 
Cicoria is quite common in Italian kitchens. Old Italian cuisine was never filled with tons of meat. Available local legumes, greens, and fruit are what was found on many a dinner table. It is one of the earliest foods, right alongside wheat, to be referred to in written works. You can’t beat the price either...free for the picking!
As an addition to any mixed salad, young tender cicoria adds a wonderfully distinctive flavor. Photo: Nonna’s Way
As an addition to any mixed green salad, young tender cicoria adds a wonderfully distinctive flavour. When boiled and given a simple dressing of salt and olive oil it also makes for a delicious side dish. For a little extra flavour, you can saute the cooked greens in hot oil with garlic and hot peppers. Try adding some beans for a heartier dish. We prefer romano beans but any bean will do whether you cook them yourself or they come from a can. 
 
In a large skillet, heat up some olive oil. Add a couple of cloves of chopped garlic and stir. When the oil is hot, before the garlic burns, add some water and immediately add your cooked or canned beans. Salt to taste and cover for 10 minutes. Add your pre-cooked cicoria and combine with the beans. Cover for a few minutes to heat through and enjoy. A plate of this, with your bread of choice and a glass of wine makes for a wonderful and healthy meal!
cious side dish. For a little extra flavour, you can saute the cooked greens in hot oil with garlic and hot peppers
Picking your own
Do you recall your parents or grandparents coming home with a huge haul of freshly picked cicoria? They were so excited when they found a new 'spot' for good picking. Of course, the location was to remain a secret!
 
Safe picking of course is first and foremost. You want to pick the dandelion greens in an area that you are sure has not been sprayed with pesticides or other chemicals. As well, you will want to make sure the area you are picking in is not close to roads and traffic where dirt and pollution can collect. According to our parents, look for younger plants with green to whitish veins in the leaves. Brown or red veins means they are too old, still edible but way too bitter. When you find a plant ready to pick, you take your knife and cut out just under the ground where the root starts. It won't take long to fill a bag but keep in mind a packed grocery bag of freshly picked cicoria once cleaned and cooked, doesn’t result in a large serving.
 
The cleaning process is next. First you remove the older leaves, if any, around the bottom and cut out the core. You are then left with all the tender leaves which offer the best taste and least amount of cooking time. Wash it several times to be sure it is very clean. Drain and use as desired. If you have harvested a large amount you can blanch then freeze using food-safe containers to use later in the year. You will appreciate the flavour in the off-season when fresh greens are hard to come by!
 
If foraging for dinner isn’t your thing you can always ask your grocer or farmer’s market if they have any locally grown cicoria. Even better, if you have a garden - try growing your own! There are many different kinds to try and luckily finding seeds today is as easy as the click of a button. Here are a few places we’ve come across with a good selection of cicoria:
 
 
We hope we have inspired you to see those 'weeds' in a new light! 
Quando eravamo bambini, l’arrivo della primavera ci portava un'attività familiare supplementare. Dopo che si era cenato e la cucina era pulita, mia madre afferrava un paio di borse per generi alimentari ed il suo fidato coltello da cucina e uscivamo. Facevamo una passeggiata abituale attraverso le fosse di Wilsonville, (campagna nell’Ontario sudoccidentale, Canada) per raccogliere la cicoria (tarassaco). Esatto, quelle erbacce di cui le persone cercano di liberarsi continuamente, è un ottimo cibo! Non è un’erba normalmente usata in Nord America ma ha guadagnato popolarità e si possono trovare varietà coltivate in molti negozi di generi alimentari. Quando uno dice cicoria tendiamo a pensare automaticamente al tarassaco selvatico ma ci sono molte varietà di cicoria. Qui parliamo del familiare tarassaco che consideriamo un fastidio. 
Mescolata a qualsiasi insalata verde, la giovane e tenera cicoria aggiunge un sapore meravigliosamente particolare. Photo: Nonna’s Way
La cicoria è piuttosto comune nelle cucine italiane. La vecchia cucina italiana non è mai stata piena di tonnellate di carne. Legumi locali disponibili, verdura, e frutta è ciò che si trovava su molte tavole per la cena. È uno dei primi cibi, proprio insieme al grano, a cui si fa riferimento in testi scritti. E poi ha un prezzo imbattibile...c’è solo da raccogliere! 
 
In più, mescolata a qualsiasi insalata verde, la giovane e tenera cicoria aggiunge un sapore meravigliosamente particolare. Quando bollita e condita solo con olio d’oliva e sale è un delizioso contorno. Per un po’ di sapore in più, si può saltare la verdura cotta in olio caldo con aglio e peperoncino. Provate ad aggiungere fagioli per un piatto più vigoroso. Noi preferiamo fagioli romano ma qualsiasi fagiolo andrà bene sia se li cucinerete voi o userete quelli in scatola. 
Si può far saltare la cicoria cotta in olio caldo con aglio e peperoncino e aggiungere dei fagioli per un piatto più sostanzioso. Photo: Nonna’s Way
In una grande casseruola con manico lungo, scaldate l’olio d’oliva. Aggiungete un paio di spicchi di aglio tritato e mescolate. Quando l’olio è caldo, prima che l’aglio bruci, aggiungete un po’ d'acqua ed immediatamente aggiungete i vostri fagioli cotti o inscatolati. Salate a gusto e coprire per 10 minuti. Aggiungete la vostra cicoria precotta e combinatela con i fagioli. Coprite per alcuni minuti per scaldare bene e gustate. Un simile piatto, con il vostro pane preferito e un bicchiere di vino costituisce un pasto meraviglioso e sano! 
 
Raccogliete voi 
Vi ricordate i vostri genitori o i nonni tornare a casa con un enorme mucchio di cicoria appena raccolta? Erano così eccitati quando trovavano una nuova 'macchia' per fare buon raccolto. Chiaramente, il luogo doveva rimanere un segreto! 
 
Il raccolto sicuro è chiaramente la prima e la più importante cosa: raccogliere tarassaco in un'area che non è stata irrorata con insetticidi o altri prodotti chimici. Allo stesso modo dovrete assicurarvi che l'area nella quale state raccogliendo non sia vicina a strade e al traffico dove immondizia ed inquinamento possono raccogliersi. Secondo i nostri genitori, cercate le piante più giovani con foglie verdi a venature biancastre. Venature marroni o rosse vogliono dire che sono troppo vecchie, commestibili ma troppo amare. Non ci vorrà molto a riempire una borsa quando troverete una pianta pronta da raccogliere, prendete il coltello e tagliate proprio a livello del terreno dove cominciano le radici. Non ci vorrà molto a riempire una borsa ma tenete che una borsa piena di cicoria appena colta una volta pulita e cucinata si riduce a poco.  
 
Il processo di pulizia è il passo successivo. Prima togliete le foglie più vecchie, se ce ne sono, attorno al fondo, e tagliate il centro. Ora avete tutte le foglie tenere che offrono il più miglior gusto e il minor tempo per essere cucinate. Lavate molte volte per essere sicuri che siano ben pulite. Scolate e usatele come preferite. Se avete raccolto una grande quantità le potete pulire e poi congelare usando contenitori alimentare chiusi e usare fino a un anno dopo. Ne apprezzerete l'aroma in bassa stagione quando la verdura fresca è ancora lontana dall’arrivare! 
 
Se raccogliere per la cena non fa per voi, potrete chiedere al vostro droghiere o ai coltivatori del mercato se hanno un po’ di cicoria locale. Anche meglio, se avete un giardino provate a coltivare la vostra cicoria! Ci sono molti generi diversi da piantare e oggi, fortunatamente, trovare i semi è facile quanto il clic di un bottone. Qui alcuni siti dove abbiamo trovato una buona selezione di cicoria: 
 
 Speriamo di avervi ispirato nel guardare queste “erbacce” sotto una nuova luce!

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

Summer Clam Guazzetto

During my boyhood in New Jersey, summer meant trips to the Jersey shore, and the Jersey shore meant clams! From then till now, to me summer means...

Pasta Vaianera, Spaghetti with Zucchini, Green Beans, and Potatoes

Growing up in my Italian household, there was pasta on the table at least 6 days a week! You would think that one would get sick and tired of pasta,...
Pesto with arugula

Pesto with Arugula, healthy recipe

This pesto is unique due to the arugula, which gives it a peppery bite balanced with the sweetness of almonds and a touch of tasty cheese. Use as a...
This simple and quick fish recipe is a classic in southern Italy and Sicily

Grilled Sardines with Hot Pepper Dressing

Grilled sardines with a hot pepper dressing make for a great appetizer or a light dinner. Every time I make this recipe, I reminisce about a trip to...

Carciofi alla Giudia

A Cena restaurant in Portland Oregon, Chef: Gabriele Gabreski A Cena restaurant in Portland, Oregon embraces the notion that everyone should be able...

Weekly in Italian

Recent Issues