La Grande Guerra: da Vittorio Veneto a Washington

La Grande Guerra: da Vittorio Veneto a Washington

Vittorio Veneto, attraverso il Museo della Battaglia, parteciperà ufficialmente ad una serie di eventi celebrativi della Grande Guerra organizzati negli Stati Uniti, a Washington. Il Comune di Vittorio Veneto parteciperà ad un importante evento espositivo organizzato presso il Pentagono nell'autunno 2017. La mostra sarà dedicata alla Grande Guerra e alle sue diverse implicazioni.
Una intera sezione sarà riservata a Vittorio Veneto e alle vicende dell’ultimo anno di guerra che hanno visto il territorio veneto direttamente coinvolto anche con l’impiego di contingenti americani. Vittorio Veneto sarà presente con il materiale fotografico, custodito al Museo della Battaglia, che rappresenta un punto di eccellenza per la conoscenza e valorizzazione di questi eventi storici anche a livello internazionale.

“È un momento veramente importante – afferma il sindaco Roberto Tonon - che apre ufficialmente il complesso di iniziative che Vittorio Veneto sta costruendo, assieme a tutti gli attori del territorio, per dare massimo risalto agli eventi del Centenario, secondo un programma coerente che vede l’internazionalizzazione delle celebrazioni come punto fondamentale e qualificante del programma. Gli Stati Uniti, attraverso la preziosa collaborazione dell’ambasciata Italiana, sono certamente uno dei luoghi di grande risonanza, dove un messaggio di pace, nella celebrazione della conclusione di una guerra, può trovare fertile terreno”. 

Grazie all'interessamento dell’Amministrazione Comunale vittoriese, oltre a Vittorio Veneto ed al Museo della Battaglia, sarà presente anche una sezione dedicata ad Ernest Hemingway, con il materiale che verrà fornito dal Museo Hemingway e della Grande guerra della Fondazione Luca di Bassano del Grappa.

“Essere presenti con il Museo della Battaglia e con il Museo Hemingway di Bassano del Grappa a Washington è un grande risultato – commenta l’assessore Antonella Uliana – costruito con molto lavoro e con il coinvolgimento di altri soggetti. La partecipazione di sponsor all'iniziativa rappresenta infatti un ulteriore valore aggiunto anche perché si tratta di eccellenze del territorio che possono veramente essere testimonial di una terra ricca e preziosa. Storia, memoria, identità culturale, qualità del nostro territorio, tutto questo vola oltreoceano grazie all'Ambasciata Italiana e al Comune di Vittorio Veneto”.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

 In Italia turisti connessi con una App a WIFi°Italia°it

In Italia turisti connessi con una App a WIFi°Italia°it

Una App per smartphone, un unico sistema di accesso e la possibilità di connettersi alla rete wi-fi gratuitamente usufruendo dei servizi che le...

Scuole italiane all’estero: i sindacati incontrano la Farnesina per i contratti

Così come redatti, i decreti attuativi della Buona Scuola all’estero relativi alla Cabina di regia e ai contrattisti locali non sortiranno alcun...
Lewis Eisenberg nuovo ambasciatore americano in Italia

Lewis Eisenberg nuovo ambasciatore americano in Italia

Per la Casa Bianca Lewis Michael Eisenberg sarà il nuovo ambasciatore americano in Italia. Ha 75 anni, tre figli ed è nato in Illinois nel 1942 da...
Patrimonio culturale italiano: il supporto della ricerca e del Cnr

Patrimonio culturale italiano: il supporto della ricerca e del Cnr

Si è svolta a Roma una giornata di studio dal titolo ‘L’arte della vetrina. L’innovazione tecnologica per la conservazione e la comunicazione museale...
Da quest’anno e per 10 anni, l'8xMille aiuterà la ricostruzione dei beni culturali del Centro Italia danneggiati dal sisma

Da quest’anno e per 10 anni, l'8xMille aiuterà la ricostruzione dei beni culturali del Centro Italia danneggiati dal sisma

Il terremoto del Centro Italia ha ferito gravemente centri storici, musei, chiese, abbazie, di un’area che è stata culla della civiltà europea...

Weekly in Italian

Recent Issues