Non solo terme, c'è una Salsomaggiore che non ti aspetti

Non solo terme, c'è una Salsomaggiore che non ti aspetti

Circondata da dolci e verdeggianti colline, la città di Salsomaggiore Terme, tra le province di Parma e Piacenza è la meta ideale per coloro che cercano un luogo di relax. Questa località termale, dall’impronta squisitamente Liberty-Decò, è particolarmente consigliata per ritrovare ritmi slow e risollevarsi dallo stress della città grazie alla quiete dei luoghi, agli ampi spazi verdi e al centro benessere delle Terme Berzieri in cui è possibile sottoporsi a trattamenti rigeneranti.
Un ricco calendario di eventi e un nutrito carnet di offerte proposto dalle strutture termali e dal Comune rendono Salsomaggiore Terme una destinazione consigliata in qualunque momento dell’anno, anche se il periodo clou è quello compreso tra fine marzo ed ottobre.

Il caratteristico volto della stazione termale nasce  già alla fine dell'800 e nella rigogliosa stagione Déco le Terme Berzieri divennero simbolo della città, oltre che per le sue acque termali, anche per l’arte e l’architettura. Inaugurate nel 1923 su progetto di Ugo Giusti e Giulio Bernardini, le decorazioni di Galileo Chini conferirono al grandioso edificio la sua inconfondibile impronta Liberty – Decò. Le Terme Berzieri costituiscono il fulcro di un itinerario sul Liberty che si snoda lungo tutta la città, a partire dal prospiciente Pozzo Scotti, la cui gabbia in vetro e ferro battuto fu posta nel 1912 per evidenziare l’acqua salsobromoiodica che sgorga ancora oggi.

Proseguendo il percorso, si incontra il Palazzo dei Congressi, ex Grand Hotel Des Thermes, eretto nel 1901 da un progetto di Luigi Broggi, decorato dagli artisti milanesi Valentini e Mazzucotelli e successivamente affrescato da Galileo Chini
Le Terme di Tabiano, a 4 km,  dalle acque sulfuree offrono cure tradizionali e proposte benessere presdo  il centro T-Spatium, gestito da Lumen, che offre trattamenti relax ed esclusivi percorsi SPA. Consigliato il rilassante massaggio Pigmenta, basato sul cromatismo.
 
La crisi generalizzata che negli ultimi anni ha colpito il settore termale ha spinto l'amministrazione comunale a proporre attività alternative di vario genere, come ha affermato l'assessore al turismo Daniela Isetti. Quindi spazio allo sport, come il ciclismo, che ben si pratica in questa zona piuttosto pianeggiante. Ma anche nuoto nelle piscine coperte e all'aperto,, tennis, atletica,  equitazione...
Inoltre, in collina, il Salsomaggiore Golf Club  con le sue 18 buche presenta uno spettacolare percorso nella verde valle.

Poi abbiamo il teatro, con la rassegna teatrale del Teatro Nuovo propone, da ottobre a giugno, un calendario di spettacoli per un pubblico diversificato.
La musica, con il Festival di musica classica organizzato dai Musici di Parma, orchestra da camera che ha sede in un'ala delle Terme Berzieri  a Salsomaggiore. Per chi ama il rock, il Festival Beat ha sede qui dal 2007.

E poi  non può mancare un tuffo nella storia del territorio: sulle dolci colline che circondano Salsomaggiore merita sicuramente una visita il finemente restaurato Castello di Scipione, antico maniero della famiglia Pallavicino, una delle Fortezze del sale,  che nel medioevo aveva la funzione di proteggere i numerosi pozzi di sale della zona. La visita è appassionante: si viene accompagnati dal proprietario in persona, ultimo discendente della famiglia, il marchese von Holstein,  figlio della dama di compagnia dell'ex-re d'Italia Umberto di Savoia. Attraverso le varie stanze  del castello, tra affreschi e decorazioni originali e ritratti di regali personaggi si viene anche a scoprire l'esistenza di un fantasma, forse quello di un antico abitante ucciso dai cugini proprio qui. Intorno al maniero sorge ancora il borgo originario con un'antica e romantica chiesetta. Non per nulla qui vengono tante coppie a celebrare le loro nozze...

Da non dimenticare l'ottima cucina locale tra: tortelli alle erbette, pisarei, torta fritta (pasta di pane), salumi tipici, dolci e gelati.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

Recommended

Normanni, Svevi e Angioini. La Basilicata dei castelli ha il sapore del Medioevo

Normanni, Svevi e Angioini. La Basilicata dei castelli ha il sapore del Medioevo

La Basilicata può offrire un tour dal sapore medievale se si sceglie di scoprire i castelli di cui è punteggiata. Melfi ha senz'altro il castello più...
Abruzzo, regione verde d’Europa che strega gli ornitologi

Abruzzo, regione verde d’Europa che strega gli ornitologi

L’Abruzzo, regione verde d’Europa con oltre un terzo del territorio protetto – tre Parchi Nazionali (il Parco Nazionale d’Abruzzo, il più antico,...
Maschera e boccaglio per trovare il tesoro sommerso in Adriatico

Maschera e boccaglio per trovare il tesoro sommerso in Adriatico

Con l’acqua appena al ginocchio o a pochi metri di profondità, dotati di maschera e boccaglio, si possono fare meravigliose scoperte in questo lembo...
vMosaici e convivenza tra culture, religioni e civiltà: l’incanto della Cappella Palatina di Palermo

Mosaici e convivenza tra culture, religioni e civiltà: l’incanto della Cappella Palatina di Palermo

Il 29 giugno 1143, l'arcivescovo di Taormina, Filagato da Cerami, nel corso della cerimonia di inaugurazione della Cappella Palatina, pronunciò una...
Il paese delle cupole: Alberobello, il geniale esempio di architettura spontanea

Il paese delle cupole: Alberobello, il geniale esempio di architettura spontanea

Il nome deriva dal tardo greco τρούλος, ovvero “cupola” e indica delle antiche costruzioni coniche in pietra a secco di origine preistorica. La...

Weekly in Italian

Recent Issues