2017: a year full of Italian events and much more. What to expect in 2018

Los Angeles: 2017, a year full of Italian events and much more. What to expect in 2018

Not who starts, but who perseveres.” The Italian Consul General in Los Angeles, Antonio Verde, recalls the motto of the Amerigo Vespucci tall ship to describe the activity in 2017 and the goals for the new year of the Consulate and of the other official Italian partners (Italian Cultural Institute IIC, Trade Agency ICE, Tourist Board ENIT, Italian-American Chamber of Commerce West AICCW) of the so-called “Sistema Italia”. This “Team Italy” wrapped 2017 with positive results in terms of achievements and activities. Cinema Italian Style, the World Week of Italian Cuisine, the Design Day, Interbike, and the new initiative Meet Ital, recently launched by the IIC under the auspices of the Consulate, are just few of the many events organized by Sistema Italia. L’Italo-Americano has interviewed, along with the Italian Consul General, Antonio Verde, also the Director of the Italian Trade Agency in LA, Florindo Blandolino, and had a chat with them on what’s been done in 2017 and on what’s in their agenda for 2018.

Consul General of Italy in Los Angeles, Antonio Verde

What’s 2017 been like?

Antonio Verde: Our first goal is, as usual, meeting the needs of the community, working hard on reducing waiting times, and more in general, improving the efficiency of the services provided by the Consulate. With regard to cultural, commercial, economic and scientific promotional activities, we have kept up our efforts to enhance the potential of our Country, also with the help of a more efficient communication strategy, implemented in close coordination with the Embassy in Washington and with the entire Sistema Italia network. We focused, among many other things, on the promotion of Italian excellences, and of all that’s “Made in Italy, on the exchange of knowledge and technologies, on infrastructures and on the energy sector in the entire Consular district (SoCal, Arizona, Nevada and New Mexico). We also did our best to promote the teaching of the Italian language, encouraging the activities of the Italian Language Observatory also in the framework of the A.P. program, and building on the support of local communities, authorities, schools and universities. A further coordination activity has been carried out with the other Consuls of the European Union in LA, with whom we have promoted the European Union Film Festival, Starring Europe, an initiative of which Italy assumed the Presidency in 2017 in order to carry on the new edition in May 2018.
 

Florido Blandolino: 2017 has been a very demanding but yet rewarding year in terms of results: the Italian companies that partook in our activities (4.7 out of 5) have shown a very high degree of satisfaction. This is what made us most proud, as we have already organized more than 21 events throughout the US, from the pharmaceutical to the audiovisual sector. We must take into account that our offices in the US (five offices, one in New York that coordinates the activities in Houston - which was opened two years ago - and in Chicago and Miami) work on a sectoral basis, so our main office is in charge of various events throughout the States.

Florindo Blandolino, Direttore Italian Trade Agency

What were the most important events?

Antonio Verde: We had a lot of events, such as the Italian Design Day, the World Week of Italian Cuisine in the World, which expanded to Arizona, Nevada and New Mexico for the first time. We had a huge cinematographic promotion with LA Italia Festival and Cinema Italian Style and, along with A Ciambra, we also promoted several screening of the full featured animated movie Cinderella The Cat: both movies are running for the next Oscars’ shortlist. 

Florindo Blandolino: Hard to say. In terms of companies involved, we have to name our participation at Interbike, the main event for the US cycling sector, where the Italian pavilion counted 40 high-end companies for 80 brands. Also, our presence at Bio (San Diego, Biosciences) and at the GDC (video games) in San Francisco was very successful. In Los Angeles, we were very happy about the results achieved by a delegation of 13 Sardinian startups that have developed significant connections with local investors.

What’s been improved in comparison to the past years?

Antonio Verde: In recent years we have been witnessing a constant increase in the number of Italians who move to the West Coast, and of Italians engaged in university, research, entrepreneurship. We are trying to reach better also these new categories and, in this context, I would like to praise the initiative organized by the Italian Cultural Institute on November 29th MEET ITALY () that represents an opportunity for Italian professionals to meet each other and create a network, as well as opportunities that can thrive and lead to investments in our country.

Florindo Blandolino: In terms of growth Cinema Italian Style immediately comes to mind: it’s the most important film festival we organize on behalf of Cinecittà. We never had so many sold outs for the screenings at the Aero Theater in Santa Monica and at the Egyptian. And a shoutout for this goes to the collaborations we’ve established with film schools and, above all, with AFI. Important were also the meetings for APT (the association of Italian TV producers, which met studios like Fox and Netflix), the Oscars campaign, the support of distribution. With regard to our investment in the American market, it is more than one million euro in different sectors.

What are the goals for the new year?

Antonio Verde: Apart from the continuation of the activities described before, we are working on numerous events in 2018 and, in particular, some of the most important will be an anticipation of a major exhibition about Villa dei Papiri of Herculaneum, to be presented in 2019 at the Getty Villa in Malibu by the National Archaeological Museum of Naples. By the way, it’s interesting to note that the plan of the Getty Villa in Malibu is just based on the plan of our Villa dei Papiri. There will be ancient pieces shipped here to be exhibited at the Getty Villa right after its opening next Spring, as the building is currently under renovation. We have involved many institutions such as the Campania Region, the Port Authority of the Tyrrhenian Sea and the Museum of Capodimonte in order to promote archeological tourism and lesser known places and local art, culture, industry  and gastronomy. There were also important connections made between the port of Naples and Salerno and the port of Los Angeles for the finalization of a memorandum that could actually take place at the same time as this exhibition.
 

Florindo Blandolino: Much of our effort in 2018 will concentrate on the US Technology Plan, whose goal is to present our innovative industry as complementary to the local one. Not many know, but most of our exports to the US are constituted by mechanics, meaning machines, robots etc. We cover from high technology to startups, pharmaceuticals and alternative energy. The first appointment is in January, when we will be with many Italian companies at the JPMorgan Conference in San Francisco (the most important event for pharmaceuticals, biosciences and investments) and, soon after, at CES in Las Vegas, where we will coordinate the presence of about 60 Italian startups. It will be the first time Italy officially participates to the event. 

Non chi comincia, ma chi persevera”. Il Console Generale d’Italia a Los Angeles, Antonio Verde, ricorda il motto del veliero Amerigo Vespucci per descrivere le attività del 2017 e gli obiettivi per il nuovo anno del Consolato e degli altri partner italiani ufficiali (Istituto Italiano di Cultura IIC, Agenzia del Commercio Estero ICE, Ente del Turismo Italiano ENIT, Camera di Commercio Italo-Americana dell’Ovest AICCW) del cosiddetto “Sistema Italia”.

Questa “Squadra Italia” ha chiuso il 2017 con risultati positivi in termini di risultati e attività. Cinema Italian Style, Settimana della cucina italiana nel mondo, Design Day, Interbike e la nuova iniziativa Meet Italy, recentemente lanciata dall’IIC sotto gli auspici del Consolato, sono solo alcuni dei tanti eventi organizzati dal Sistema Italia.

L’Italo-Americano ha intervistato, insieme al Console Generale d’Italia Antonio Verde, anche il Direttore dell'Italian Trade Agency a Los Angeles, Florindo Blandolino, e ha fatto una chiacchierata con loro su ciò che è stato fatto nel 2017 e su ciò che è in agenda per il 2018.

Come è stato il 2017? 

Antonio Verde: il nostro primo obiettivo, come sempre, è andare incontro alle necessità della comunità, lavorando duramente per ridurre i tempi di attesa e, più in generale, per migliorare l’efficienza dei servizi erogati dal Consolato. Per quanto riguarda le attività culturali, commerciali, economiche e scientifiche promozionali, abbiamo continuato a impegnarci per valorizzare le potenzialità del nostro Paese anche con l’aiuto di una più efficiente strategia di comunicazione realizzata in stretto coordinamento con l’Ambasciata a Washington e l’intero network del Sistema Italia. 

Ci siamo concentrati, tra molte altre cose, sulla promozione delle eccellenze italiane, e su tutto quello che è il Made in Italy, sullo scambio di conoscenze e tecnologie, sulle infrastrutture e sul settore energetico, nell’intero distretto consolare (California del Sud, Arizona, Nevada e New Mexico). Abbiamo inoltre fatto del nostro meglio per promuovere l’insegnamento della lingua italiana, incoraggiando le attività dell’Osservatorio Linguistico Italiano anche nello schema del programma A.P. e costruendo il supporto delle comunità locali, delle autorità, delle scuole e delle università.

Un’ulteriore attività di coordinamento è stata condotta con gli altri Consoli dell’Unione Europea a LA, con i quali abbiamo promosso l’European Union Film Festival, Starring Europe, un’iniziativa di cui l’Italia assumerà la presidenza nel 2017 per sviluppare la nuova edizione del maggio 2018.

Florido Blandolino: Il 2017 è stato un anno molto impegnativo ma soddisfacente in termini di risultati: le aziende italiane che hanno partecipato alle nostre attività (4,7 su 5) hanno mostrato un altissimo grado di soddisfazione. Questo è ciò che ci ha reso più orgogliosi, poiché abbiamo organizzato più di 20 eventi in tutti gli Stati Uniti, dal settore farmaceutico a quello dell’audiovisivo. Dobbiamo tenere conto che i nostri uffici negli Stati Uniti (cinque uffici, uno a New York che coordina le attività, a Houston - che è stato aperto due anni fa – e a Chicago e Miami) lavorano su base settoriale, quindi il nostro ufficio principale è responsabile di vari eventi in tutti gli Stati Uniti.

Quali sono stati gli eventi più importanti? 

Antonio Verde: Abbiamo avuto molti eventi, come l’Italian Design Day, la Settimana della cucina italiana nel mondo, che per la prima volta si è sviluppata in Arizona, Nevada e New Mexico. Abbiamo avuto un’enorme promozione cinematografica con LA Italia Festival e Cinema Italian Style e, insieme ad A Ciambra, abbiamo anche promosso molte proiezioni del film di animazione Cinderella The Cat: entrambi i film sono in corsa per la prossima shortlist degli Oscar. 

Florindo Blandolino: Difficile da dire. In termini di aziende coinvolte, dobbiamo citare la nostra partecipazione a Interbike, l’evento principale per il settore del ciclismo negli Stati Uniti, dove il padiglione italiano contava 40 aziende di fascia alta per 80 marchi. Inoltre, la nostra presenza a Bio (San Diego, Biosciences) e al GDC (videogiochi) di San Francisco ha avuto molto successo. A Los Angeles siamo stati molto contenti dei risultati ottenuti da una delegazione di 13 startup sarde che hanno sviluppato legami significativi con gli investitori locali.

Che cosa è migliorato rispetto agli anni passati? 

Antonio Verde: Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un costante aumento del numero di italiani che si trasferiscono nella West Coast, e di italiani impegnati in università, ricerca, imprenditoria. Stiamo cercando di raggiungere meglio anche queste categorie e, in questo contesto, vorrei citare l’iniziativa organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura il 29 Novembre, MEET ITALY (www.meetitaly.net) che rappresenta un’opportunità per i professionisti italiani di incontrarsi tra loro e creare network, come anche opportunità che possono prosperare e portare a investimenti nel nostro Paese. 

Florindo Blandolino: In termini di crescita, viene subito in mente Cinema Italian Style: è il festival cinematografico più importante che organizziamo per conto di Cinecittà. Non abbiamo mai avuto così tanti sold out per le proiezioni all’Aero Theater di Santa Monica e all’Egyptian. E un ringraziamento per questo va alle collaborazioni che abbiamo stabilito con le scuole di cinema e, soprattutto, con l’AFI. Importanti sono stati anche gli incontri per APT (l’associazione dei produttori televisivi italiani, che ha incontrato studi come Fox e Netflix), la campagna degli Oscar, il supporto della distribuzione. Per quanto riguarda il nostro investimento nel mercato americano, è superiore a un milione di euro in diversi settori.

Quali sono gli obiettivi per il nuovo anno? 

Antonio Verde: Oltre a portare avanti le attività descritte prima, stiamo lavorando a numerosi eventi per il 2018 e in particolare, uno dei più importanti sarà l’anticipazione di una grande mostra sulla Villa dei Papiri di Ercolano, che sarà presentata nel 2019 alla Getty Villa di Malibu dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Peraltro, è interessante notare che il progetto della Getty Villa di Malibu si basa proprio sulla pianta della nostra Villa dei Papiri. Ci saranno reperti spediti qui per essere esposti alla Getty Villa subito dopo la sua riapertura la prossima primavera, in quanto l’edificio è attualmente in fase di ristrutturazione. Abbiamo coinvolto molte istituzioni come la Regione Campania, l’Autorità portuale del Mar Tirreno e il Museo di Capodimonte per promuovere il turismo archeologico, le località meno conosciute, l’arte, la cultura, l’industria e la gastronomia locale. 

Ci sono stati anche importanti collegamenti tra il porto di Napoli e Salerno e il porto di Los Angeles per la finalizzazione di un memorandum che potrebbe effettivamente realizzarsi contemporaneamente a questa mostra.

Florindo Blandolino: Gran parte del nostro impegno nel 2018 si concentrerà sul piano tecnologico statunitense, il cui obiettivo è presentare la nostra industria innovativa come complementare a quella locale. Non molti lo sanno, ma la maggior parte delle nostre esportazioni negli Stati Uniti è costituita da meccanica, automazioni, robot, ecc. Copriamo dall’alta tecnologia alle startup, ai prodotti farmaceutici e alle energie alternative. Il primo appuntamento è per gennaio, quando saremo con molte aziende italiane alla JPMorgan Conference di San Francisco (l’evento più importante per i prodotti farmaceutici, le bioscienze e gli investimenti) e, poco dopo, al CES di Las Vegas, dove coordineremo la presenza di circa 60 startup italiane. Sarà la prima volta che l’Italia parteciperà ufficialmente all’evento.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Genoa and San Francisco look at their past to move forward, together, in the future

The legacy between Genoa and San Francisco is now stronger than ever. Two years after the visits of some other Genovese representatives, Italian...

A summer out of the ordinary by Italy's favorite seaside spots

Summer is on its way, or so we all hope here in Italy. The weather remains unstable, albeit temperatures are pleasant and I happily enjoyed my first...

Palla al centro: a history of Italy’s love affair with soccer

Usually, in Italy, you’d sense electricity in the air before the soccer World Cup begins: the country’s passion for calcio is well known, and when it...

Nola’s towering festival of lilies

For a little town just off the A16 autostrada, east of Naples, Nola has some big claims to fame. Spartacus once conquered it, Hadrian tried and the...

Naso: the roots of Lady Gaga

Born Joanne Stefani Germanotta, Lady Gaga was raised in Manhattan, but her melodramatic excess and sense of the theatrical baroque might spring from...

Weekly in Italian

Recent Issues