Brighten your Winter day: roasted cauliflower and kale soup

Cauliflower is having a moment, a big moment. Soon after the low-carb diet lovers discovered you could use spiralized zucchini as a stand-in for pasta, they figured out that this winter veggie is a terrific stand-in for rice.  With the low-carb craze taking hold, lowly cauliflower has been thrust into the limelight.  I now see it pre-riced everywhere. I for one am thrilled. I have always adored this winter veggie even when it was hidden in the back of the market shelves behind its more popular cousin, broccoli.  It is an excellent source of vitamins and its mild taste makes it an excellent backdrop with which to experiment.   

For simple weeknight meals, I love slicing cauliflower into thick steaks and pan-roasting until crispy and browned.  I top with a simple drizzle of good quality olive oil and a sprinkle of lemon zest and parsley.  I occasionally sprinkle with some grated Parmesan for the last few minutes. Healthy and fast.   

Another great way I love to use this vegetable is dressed up over pasta. Impressive enough for a dinner party. Simply drizzle cauliflower florets with olive oil, salt and pepper.  Roast until brown and tender. Fry up some diced onion and garlic in a large pan. Toss the roasted cauliflower into the pan and stir all that goodness together.  Cook the pasta until al dente. Save about ½ cup of the pasta water. Drain the pasta and add to the cauliflower mixture along with some Parmesan and chopped parsley.  Add enough pasta water to form a thin sauce that coats the pasta.  Serve with lots of additional Parmesan and for an added crunch, some toasted pine nuts or breadcrumbs.  Super simple yet super tasty.  

But today, with winter temperatures here in the east having plummeted to a frostbite worthy chill, my head of cauliflower was headed for the soup pot. That bunch of nutritional kale in my fridge added the color I was craving to brighten the day (and a little added detoxification!) This soup takes minimal time to prepare yet packs a super healthy punch.  I roasted the cauliflower to deepen the flavor.  You could simply add it to the pot right after sautéing the onion and garlic if you want to skip the whole roasting thing. To make it a bit heartier, you could fry up some diced pancetta in the pot first.  When crispy, remove from the pot and then sprinkle on top just prior to serving.  And if you want to save a bit of time, good quality healthy kale chips are now easy to find in markets today. You can use that entire head of kale in the soup and sprinkle store-bought kale chips on top if the mood strikes.   

Buon inverno a tutti!  
Michele

Roasted cauliflower and kale soup

Roasted cauliflower and kale soup
Ingredients:

•1 large head cauliflower, trimmed and cut into florets
•4 large cloves garlic, peeled
•Kosher salt
•Freshly ground black pepper
•1 large bunch kale, tough stems removed, torn into 1 inch piece, divided
•1 medium onion, chopped
•8 cups vegetable or chicken stock
•Toasted pine nuts
•Extra virgin olive oil

Directions:
Roast the cauliflower: preheat oven to 425 degrees Fahrenheit. Toss the cauliflower and garlic with a few tablespoons olive oil. Season with salt and pepper.  Place in a single layer on a baking sheet. Roast in the oven until the cauliflower is tender and browned, about 20 minutes.  Stir occasionally. Check to be sure the garlic is not browning too quickly. If so, remove from pan.  Remove from oven and reduce oven to 300 degrees Fahrenheit.  

In a bowl, toss half of the kale with about a tablespoon of olive oil. Season with salt and pepper.  Place on a baking sheet. Roast in the oven, stirring about halfway through, until the kale is crispy, about 25 minutes.  

While the kale is in the oven, heat about 2 tablespoons olive oil in a heavy pot or Dutch oven over medium heat.  Add in the onion and cook, stirring occasionally until it is translucent and soft, about 5 minutes. Add the cauliflower and garlic to the pot and then the stock. Bring to a boil.  Reduce the heat to medium low, cover and simmer for about 10 minutes to allow the flavors to meld. Stir in the remaining kale. Bring the heat back up to medium and cook for 5 minutes.  

Working in batches, purée the soup in a blender until smooth.  Add back to the pot. Taste and adjust seasonings.  To serve, ladle into warm bowls. Top with some of the crispy kale, pine nuts and a drizzle of extra virgin olive oil.  

Joe and Michele Becci are a brother and sister team who love all things Italian. Together, from opposite coasts, they co-author the blog www.OurItalianTable.com

Il cavolfiore sta vivendo un momento, un grande momento. Subito dopo che gli amanti della dieta a basso contenuto di carboidrati hanno scoperto che si possono usare zucchine a spirale come sostitutivo della pasta, hanno capito che questa verdura invernale è un eccezionale sostitutivo del riso.  

Con la mania del basso contenuto di carboidrati che prende piede, l'umile cavolfiore è stato messo sotto i riflettori. Ora lo vedo pre-passato ovunque. Io per primo sono elettrizzato. Ho sempre adorato questo vegetale invernale anche quando era nascosto nel retro degli scaffali del mercato dietro al suo cugino più popolare, i broccoli. È un'ottima fonte di vitamine e il suo sapore delicato lo rende uno sfondo eccellente per sperimentare.  

Per semplici pasti durante la settimana, adoro affettare il cavolfiore in sottili bistecche e arrostirlo in padella fino a renderlo croccante e rosolato. Guarnisco con un filo di olio d'oliva di buona qualità e una spolverata di scorza di limone e prezzemolo. Occasionalmente lo cospargo di parmigiano grattugiato negli ultimi minuti. Sano e veloce. Un altro ottimo modo per cui mi piace usare questo ortaggio è condito sopra la pasta.

Abbastanza d’effetto per una cena. Basta cospargere i fiori di cavolfiore con olio d'oliva, sale e pepe. Arrostire fino a quando è marrone e tenero. Friggere una cipolla a cubetti e l'aglio in una padella larga. Mettere il cavolfiore tostato nella padella e mescolare tutta quella bontà insieme. Cuocere la pasta finchè al dente. Tenere da parte circa ½ di tazza di acqua della pasta. Scolare la pasta e aggiungerla al composto di cavolfiore insieme ad un po' di parmigiano e di prezzemolo tritato. Unire abbastanza acqua della pasta per formare una salsa sottile che ricopra la pasta. Servire con abbondante parmigiano e per un’ulteriore croccantezza, un po' di pinoli tostati o pangrattato. Super semplice ma super gustoso.

Oggi però, con le temperature invernali qui nell'Est precipitate in un freddo gelido, la mia testa di cavolfiore è finita nella pentola della zuppa. Quel casco di cavolo nutriente nel mio frigo ha aggiunto il colore che desideravo per illuminare la giornata (e un po’ di disintossicazione aggiuntiva!). Questa zuppa richiede tempo minimo di preparazione, ma racchiude un contenuto super sano. Ho arrostito il cavolfiore per potenziare il sapore. Potete semplicemente aggiungerlo alla pentola subito dopo aver saltato la cipolla e l'aglio, se volete saltare l'intero processo di arrostitura. Per renderlo un po’ più vigoroso, potete prima soffriggere della pancetta a dadini nella pentola. Quando è croccante, toglietela dalla pentola e distribuitela sulla superficie appena prima di servire. Se volete risparmiare un po’ di tempo, oggi è facile trovare nei mercati le chips di cavoli, sani e di buona qualità. Potete usare l'intera testa di cavolo nella zuppa e cospargere le chips di cavolo acquistate in negozio se siete dell'umore giusto.

Buon inverno a tutti!  
Michele

Cavolfiore arrostito e zuppa di cavolo
Ingredienti:

•1 testa di cavolfiore grande, tagliata e affettata sulle cime
•4 grandi teste d’aglio pelate
•sale Kosher  
•Pepe fresco appena macinato
•1 grosso cavolo a grappolo, via gli steli duri, divisi in pezzi da 1 pollice, tagliati in due
•1 cipolla media, tritata  
•8 tazze di brodo vegetale o di pollo  
•Pinoli tostati  
•Olio extravergine d'oliva

Istruzioni:
Arrostire il cavolfiore: preriscaldare il forno a 425 gradi Fahrenheit. Mettere il cavolfiore e l'aglio con qualche cucchiaio di olio d'oliva. Condire con sale e pepe. Mettere su un unico strato in una teglia. Arrostire in forno fino a quando il cavolfiore è tenero e dorato, circa 20 minuti. Mescolare di tanto in tanto. Assicurarsi che l'aglio non brunisca troppo velocemente. Se è così, toglierlo dalla padella. Togliere dal forno e abbassare il forno a 300 gradi Fahrenheit.  

In una ciotola, mettere metà del cavolo con circa un cucchiaio di olio d'oliva. Condire con sale e pepe. Mettere su una teglia. Arrostire in forno, mescolando circa a metà cottura, fino a quando il cavolo è croccante, circa 25 minuti.  

Mentre il cavolo è nel forno, riscaldare circa 2 cucchiai di olio d'oliva in una pentola pesante o di ghisa a fuoco medio. Aggiungere la cipolla e cuocere, mescolare di tanto in tanto fino a quando sarà traslucido e morbido, circa 5 minuti. Aggiungere il cavolfiore e l'aglio alla pentola e poi il brodo. Portare ad ebollizione. Ridurre il fuoco a medio basso, coprire e far sobbollire per circa 10 minuti per consentire la fusione degli aromi. Mescolare il cavolo rimanente. Riportare il fuoco a medio e cuocere per 5 minuti.  

Lavorando poco per volta, in un frullatore rendere la zuppa una purea fino a che sarà liscia. Rimettere nella pentola. Assaggiare e aggiustare i condimenti. Per servire, mettere mestoli in ciotole calde. Completare con un po' di cavolo croccante, pinoli e un filo d'olio extravergine d'oliva.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Prosciutto done right: process, quality and passion

Ah, prosciutto - that lovely, pink hued, paper-thin sliced meat that has delighted Italy’s residents for at least 3,000 years. Perhaps not as...

Espresso and nutella biscotti

Try to imagine a time without freezers, fridges, or canned food and we can begin to understand how cooking methods became not only popular but...

It’s Official: World Heritage Status for Pizza Napoletana

On the 7th of December, pizza Napoletana made it into the UNESCO Intangible Heritage List. A huge success for Italy, but also a huge success for the...

Homemade gifts from an Italian kitchen

The holidays are here! If the thought of going to a crowded mall or buying yet another gift card leaves you stressed or depressed, consider making a...

Nduja Style salami

Nduja, pronounced “an-du-ra” or “an-du-ya” depending where you are in Italy, originates from a Calabrian village called Spilinga, the original home...

Weekly in Italian

Recent Issues