Vacations season has started, SF has a direct flight to Italy!

The boeing 787 that travels from Oakland to Italy

The Bay Area has now, finally, a direct flight from/to Italy, seventeen years after the last Alitalia aircraft took off from the San Francisco International Airport heading to Rome. After almost two decades, Norwegian Air connects Italy and Northern California as part of the expansion of its international travel program, and is now the first low cost in the world operating worldwide. 

On February 6th, at 4.55pm, the first passengers got on a 12 hours and 35 minutes flight to Rome Fiumicino - Leonardo da Vinci Airport, for a fare that is below any other offered by airlines currently operating flights to Italy with a stopover either in the US (New York, Chicago, Miami, Atlanta) or a European hub (Paris, London, Munich, Frankfurt).  

You can now reach the Eternal City with a direct flight to Fiumicino Airport

For a long time, Italy has been one of the very few countries lacking of a direct flight, besides the fact there are almost 300 people traveling daily from/to the Bay Area. As the number of Italians visiting or living in the Silicon Valley keeps raising (+40% in the last few years), and there are more than seven thousands Italian companies doing business in NorCal, the direct flight was surely overdue. Italians and Italian-Americans had been pursuing such goal for quite some time, at least since 2014. In September on that year, a petition was launched by the Italian Consulate, led by former Italian Consul General, Mauro Battocchi, some organizations like Mind the Bridge, BAIA, SVIEC, and all the local communities. As the petition did not lead to any commitment by the main Italian carrier, Alitalia, the local communities are now welcoming the news as a big step forward to connecting the two countries.  

Italian Consul General, Lorenzo Ortona, has welcomed the new flight and, during an event organized by Norwegian Air, the Italian Government Tourism Board (ENIT), and all the tourism and hospitality operators, he did not miss the opportunity to underline that: It was a long time that Italian and Italian American collectivity and in general lovers of all Italian things in the Bay Area had been waiting for a direct connection between Northern California and Italy. I am sure that it will help to further strengthen the already excellent commercial and cultural relations between the worlds capital of innovation and Italy. I hope other airlines will soon follow Norwegian's example by launching flights to other cities in Italy. 

Same excitement shared by the Norwegian Air representatives, who are willing to see if the interest will stay over time to the point a long haul route may be added for Milan too. The numbers look good, as all flights for the upcoming summer season are almost fully booked, with fares that may look high, but not that much when they compare to other airlines. 

 

LItalo-Americano had the opportunity to experience one of the first flights from Oakland to the Italian capital, Rome, a few weeks ago. For those who do not know, Norwegian Air is a low-cost carrier that offers travel round trips that may be, during low season, less than half of other airlines. For a flight from/to Rome, you can pay around $500 for a LowFare. As for any other low cost though, the basic fare does not include much apart for one carry-on bag. If you want to reserve a seat, add a bag, and get food throughout the flight, you will have to pay a LowFare+, which adds another $90 each way to the final purchase. 

The outbound flight to Fiumicino Airport took off on a Friday evening, at 4.30pm from Oakland International Airport. For those traveling from the city, the second biggest airport of the Bay Area may be seen as out of the way, however - given the early evening schedule - the time to either drive (around one hour) or commute by BART (40 minutes from Powell Station) is usually the same as to get to SFO. Also in terms of costs, a cab to both OAK and SFO usually costs $30-40 depending on traffic, whereas a BART ticket is around $10 in both cases. 

I got to the airport two hours before departure time, and Norwegian had already notified by text a 15 minutes delay on the initial schedule. When at the airport, the check-in process was too smooth and fast to be real! The international terminal at the Oakland airport is small compared to many other airports: I printed my boarding pass at the kiosk, left my luggage at the drop-in location, went through security, and reached the gate in less than twenty minutes. Unfortunately the fast process was worthless because of another delay announcement, with boarding scheduled at around 4.15pm and a new departure time set no later than 5.30pm.  

Once onboard, I was nicely impressed by the new and cleaned aircraft: seats were comfortable, even if a bit narrow (17.2 inches wide) and the overhead bins had lots of room for carry-ons. Given the eleven hours in the air, the Nice&Tasty Menu included dinner served after departure (usually meat or fish dish with veggies, dessert, a glass of wine, and coffee/tea - in my case I had pasta as vegetarian option) and a snack bag with a sandwich, a sweet treat, and a juice box before landing. You can still purchase anything from the virtual bar (sandwiches/snacks/drinks) during the flight, with prices going from a minimum of $3 for a bottle of water to $12 for a bottle of champagne, and $7-9 for sandwich or salad. The free entertainment was surprisingly interesting, with some of the latest movies available throughout the flight, music, and games. Yet, you will need to buy headset ($3) and a blanket ($5) to get comfortable and enjoy it.  

After watching a movie and sleeping for 6 hours, I landed into Rome Fiumicino at 1.30pm.  

The experience was even more surprising when traveling back to California from Rome, on a Premium cabin. The costs on low season are between $900-$1200. While its easy to reach terminal 3 at Fiumicino Airport from the train station or other terminals, the kiosk is located in one of the last check-in areas. This ensures less chaos, with special access to the security area. Traveling Premium means priority check-in, two luggage, and access to Le Anfore Lounge at Gate E (that was currently closed for remodeling and a voucher for a meal was provided as compensation). The process is pretty fast, with smiley people welcoming passengers during check in. Boarding and departure were according schedule and, once in the plane, the crew welcomes you with a drink of your choice. Blankets and headphones are provided, so is the meal throughout the flight, nicer served compared to Economy. You have also alcohol and any other drinks available all the time. Seats reclines, but never lie-flat, plus they all have a full footrest. That surely allowed a good seven hours of sleeping, that almost made me forget of jet lag. 

It may take still time for some travelers to consider traveling low cost on an international long haul flight. Yet, when it comes to connecting the Bay Area and Italy, the perception will probably change. Residents and travelers had been waiting a long time before being able to purchase one ticket only, that allows to board the plane in California and wake up in the Eternal City, forgetting frustrating delays, missing connections, and also confident that their luggage's travel on their same aircrafts without getting lost during the layover.

 

La Bay Area, finalmente, ora ha un volo diretto da / per l'Italia, diciassette anni dopo che l'ultimo aereo Alitalia è decollato dall'aeroporto internazionale di San Francisco diretto a Roma. Dopo quasi due decenni, Norwegian Air collega l'Italia e la California settentrionale come espansione del suo programma di viaggio internazionale ed è ora il primo low cost al mondo che opera in tutto il mondo.  

Il 6 febbraio, alle 16.55, i primi passeggeri hanno preso un volo di 12 ore e 35 minuti per l'aeroporto Leonardo da Vinci di Roma Fiumicino, ad una tariffa inferiore a qualsiasi altra offerta dalle compagnie aeree che attualmente operano voli verso l'Italia con scalo negli Stati Uniti (New York, Chicago, Miami, Atlanta) o in un hub europeo (Parigi, Londra, Monaco, Francoforte). Per molto tempo l'Italia è stata uno dei pochissimi Paesi senza un volo diretto, senza contare che ci sono quasi 300 persone che viaggiano quotidianamente da/per la Bay Area. Se il numero di italiani che visitano o vivono nella Silicon Valley continua a crescere (+ 40% negli ultimi anni), e ci sono più di 7.000 aziende italiane che fanno affari in NorCal, il volo diretto era sicuramente atteso da molto. 

Italiani e italoamericani perseguivano questo obiettivo da tempo, almeno dal 2014. Nel settembre dello stesso anno, venne lanciata una petizione dal Consolato italiano, guidato dall'ex Console Generale italiano, Mauro Battocchi, e da organizzazioni come Mind the Bridge, BAIA, SVIEC e da tutte le comunità locali. Poiché la petizione non ha portato ad alcun impegno da parte della principale compagnia italiana, Alitalia, le comunità locali stanno ora accogliendo la notizia come un grande passo in avanti per collegare i due Paesi.  

Il Console Generale d'Italia, Lorenzo Ortona, ha plaudito al nuovo volo e, durante un evento organizzato da Norwegian Air, l’Ente Nazionale del Turismo Italiano (ENIT) e tutti gli operatori del turismo e dell'ospitalità, non ha perso l’occasione di sottolineare che: "Era da molto tempo che la collettività italiana e italo-americana, e in generale gli amanti di tutte le cose italiane nella Bay Area, aspettavano un collegamento diretto tra la California del Nord e l'Italia. Sono certo che contribuirà a rafforzare ulteriormente le già eccellenti relazioni commerciali e culturali tra la capitale mondiale dell'innovazione e l'Italia. Spero che altre compagnie aeree seguano presto l'esempio della Norwegian attivando voli verso altre città italiane".  

Analogo entusiasmo è stato condiviso dai rappresentanti di Norwegian Air, che attendono di vedere se l'interesse rimarrà nel tempo tanto da poter aggiungere una rotta a lungo raggio anche per Milano. I numeri sembrano buoni, poiché tutti i voli per la prossima stagione estiva sono quasi completamente prenotati, con tariffe che potrebbero sembrare alte, ma non lo sono tanto quando si confrontano con altre compagnie aeree. 

L'Italo-Americano ha avuto l'opportunità di provare uno dei primi voli da Oakland alla capitale italiana, Roma, poche settimane fa. Per coloro che non lo sapessero, Norwegian Air è un vettore low-cost che offre viaggi di andata e ritorno che possono essere, durante la bassa stagione, meno della metà delle altre compagnie aeree. Per un volo da / per Roma, si può pagare circa 500 $ per un LowFare. Come per qualsiasi altra low cost, la tariffa base non include molto più di un bagaglio a mano. Se si desidera prenotare un posto, aggiungere una valigia e avere cibo durante il volo, si dovrà pagare un LowFare +, che aggiunge altri 90 $ al costo finale.  

Il volo di andata per l'aeroporto di Fiumicino è decollato di venerdì sera alle 16:30 dall'aeroporto internazionale di Oakland. Per coloro che partono dalla città, il secondo aeroporto più grande della Bay Area può essere visto come fuori mano, tuttavia – data la partenza in prima serata - il tempo di guidare (circa un'ora) o di spostarsi da BART (40 minuti da Powell Station) è solitamente lo stesso per arrivare a SFO. Anche in termini di costi, un taxi per OAK e SFO costa in genere 30-40 $ a seconda del traffico, mentre un biglietto BART è di circa 10 $ in entrambi i casi. 

 

Sono arrivata all'aeroporto due ore prima dell'orario di partenza, e il volo Norwegian aveva già comunicato per SMS un ritardo di 15 minuti sul programma iniziale. In aeroporto, il processo di check-in è stato troppo semplice e veloce per essere vero! Il terminal internazionale dell'aeroporto di Oakland è piccolo rispetto a molti altri aeroporti: ho stampato la mia carta d'imbarco al banco, ho lasciato il mio bagaglio al punto di consegna, ho attraversato i controlli di sicurezza e ho raggiunto il gate in meno di venti minuti. Sfortunatamente il processo veloce è stato inutile a causa di un altro annuncio di ritardo, con l'imbarco previsto intorno alle 16.15 e un nuovo orario di partenza fissato entro le 17.30. Una volta a bordo, sono rimasta piacevolmente colpita dall'aereo nuovo e pulito: i sedili erano comodi, anche se un po' stretti (larghi 17,2 pollici) e le cappelliere avevano molto spazio per i bagagli.  

Date le undici ore di volo, il menu Nice & Tasty includeva la cena servita dopo la partenza (di solito carne o pesce con verdure, dessert, un bicchiere di vino e caffè / tè - nel mio caso avevo pasta come opzione vegetariana) e uno spuntino con un panino, un dolce e un succo in brick prima di atterrare. È possibile acquistare ogni cosa dal bar virtuale (panini / snack / bevande) durante il volo, con prezzi che vanno da un minimo di 3 $ per una bottiglia d'acqua a 12 $ per una bottiglia di champagne, e 7-9 $ per sandwich o insalata. L'intrattenimento gratuito è stato sorprendentemente interessante, con alcuni dei film più recenti disponibili durante tutto il volo, musica e giochi. Tuttavia, è necessario acquistare cuffie ($ 3) e una coperta (5 $) per sentirsi a proprio agio e divertirsi.  

Dopo aver visto un film e aver dormito per 6 ore, sono atterrata a Roma Fiumicino alle 13.30. L'esperienza è stata ancora più sorprendente quando si è tornati in California da Roma, in una cabina Premium. I costi in bassa stagione sono compresi tra 900 $ e 1200 $. Mentre è facile raggiungere il Terminal 3 dell'aeroporto di Fiumicino dalla stazione ferroviaria o da altri Terminal, il banco si trova in una delle ultime aree di check-in. Questo assicura meno caos, con accesso speciale all'area di sicurezza. 

Travelling Premium significa check-in prioritario, due bagagli, e l'accesso a Le Anfore Lounge al Gate E (che era attualmente chiuso per ristrutturazione; un buono pasto è stato fornito come compensazione). Il processo è stato piuttosto veloce, con persone sorridenti che accolgono i passeggeri durante il check-in. Imbarco e partenza erano in linea con il programma e, una volta in aereo, l'equipaggio ti accoglie con un drink a tua scelta. Le coperte e le cuffie sono fornite, così come il pasto durante il volo, più servito rispetto all'Economy. Hai anche alcool e altre bevande disponibili tutto il tempo. I posti si reclinano, ma non si sdraiano mai, in più hanno tutti un poggiapiedi completo. Questo ha sicuramente permesso ben sette ore di sonno, che mi ha fatto quasi dimenticare il jet lag. 

Per alcuni viaggiatori potrebbe essere necessario del tempo per considerare di viaggiare a basso costo su un volo internazionale a lungo raggio. Tuttavia, quando si tratta di collegare la Bay Area e l'Italia, la percezione probabilmente cambierà. Residenti e viaggiatori hanno aspettato a lungo prima di poter acquistare un solo biglietto, che permettesse di salire sull'aereo in California e svegliarsi nella Città Eterna, dimenticando ritardi frustranti, collegamenti mancanti, e anche sicuri che i loro bagagli viaggiassero sui loro stessi velivoli senza perdersi durante la sosta.

 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

A Taste of Italy: teaching Italian culture, cuisine and wine to a new generation of chefs

How a perfect night looks like when you are an Italian food lover? The answer could come from people who attended the Taste Of Italy event, organized...

The Italian Riviera, heart of the Grand Tour

Come to the beach where the sea is blue, and little white waves come running at you. A wave comes splashing, over your toes; you just stand still,...

The art of making soap with almond ashes

Some decades have passed, but the memory of almond trees fields is still very much alive in my mind. Fields that filled our land with many, old trees...

Sicily through the lenses of a maestro

Sicilian photographer Giuseppe Leone has earned the distinguished title of maestro after six decades of documenting the culture, traditions and...

Does Italy really need Starbucks?

The news arrived just a handful of days ago, but it was barely noticed in Italy. Perhaps it’s because we are busy trying to understand who is going...

Weekly in Italian

Recent Issues