Aerografia e Pasticceria: arte italiana da primo premio al mondo

Aerografia e Pasticceria: arte italiana da primo premio al mondo

Al primo festival italiano di aerografia anche una gara nazionale di cake design con airbrush e la torta campione del mondo ‘La Divina Commedia”

Cosa c’entra il primo festival italiano di aerografia che si è svolto in Puglia con l’alta pasticceria? 
 
“Tutto è iniziato quando Stefano Laghi, uno dei più grandi pasticcieri italiani di fama mondiale, ha avuto il genio di chiamare Mario Romani, maestro dell’airbrush e organizzatore di questo festival, per chiedergli se avesse potuto aerografare i suoi capolavori di pasticceria. Da allora l’aerografia è diventata uno degli aspetti artistici più diffusi e importanti del settore”. 
 
Nicola Giotti, pasticciere e cake designer di Giovinazzo, cittadina a nord di Bari, ha alle spalle “La Divina Commedia”, la torta che ha vinto il primo premio nel campionato mondiale di cake design: “Abbiamo vissuto questa esperienza fantastica. Ero nel team di Sara e Serena Sardone che ha portato a casa la vittoria nel Mondiale. Davvero un’avventura fantastica partita da alcuni semplici elementi, come i granelli di zucchero, per arrivare a un capolavoro d’arte”.
 
Perchè il segreto della grande pasticceria sta proprio lì: “Partiamo da materie semplici che non esprimono alcun aspetto artistico ma riusciamo a creare un’arte che è sia visiva che di gusto. Perché nel nostro lavoro bisogna far emozionare le persone sia da un punto di vista estetico sia soprattutto del gusto”.
Nell’aerografia l’eccellenza dolciaria ha cioè trovato uno strumento espressivo polivalente che, al servizio di pasticcieri creativi, diventa una chiave di successo tanto da meritarsi la coppa del mondo: “Riusciamo a colorare di tutto con l’aerografo dallo zucchero alla pasta di zucchero, dalla panna al cioccolato, ai semifreddi. E’ diventato uno strumento indispensabile”.
 
Il festival è stato omaggiato da un’eccellenza: “Per noi è stata una grandissima gioia averlo qui perché Renato Casaro è un’icona della cartellonistica cinematografica. E’ in assoluto il primo concorso di cake design che come giudice ha un artista di tale caratura e questo - dice Giotti - è un vanto tutto giovinazzese”. 

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Difesa del made in Italy: prima raccolta di pomodori con l’etichetta d’origine italiana

Difesa del made in Italy: prima raccolta di pomodori con l’etichetta d’origine italiana

Inizia, lungo tutto lo Stivale, la raccolta del pomodoro da destinare a pelati, polpe, passate, concentrato e sughi pronti con una riduzione stimata...

Le famiglie italiane spendono 2.564 euro al mese. Vivere al Nord costa di più

La spesa media delle famiglie italiane ha raggiunto 2564 euro al mese con un progresso dell’1,6% rispetto al 2016. Il dato, pur se in crescita per il...
Ocse: Italia ultima per laureati che lavorano

Ocse: Italia ultima per laureati che lavorano

Gli studenti sono la principale risorsa con cui un paese costruisce il futuro. Alla preoccupante fase di flessione delle immatricolazioni nelle...
A New York le eccellenze dell'artigianato made in Friuli Venezia e Giulia

A New York le eccellenze dell'artigianato made in Friuli Venezia e Giulia

Le eccellenze dell’artigianato e dell’economia regionale del Friuli Venezia Giulia a New York. “Negli ultimi dieci anni, il made in Italy sta...
Oltre 300 aziende italiane al Summer Fancy Food: il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa

Oltre 300 aziende italiane al Summer Fancy Food: il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa

Un bilancio “estremamente positivo”. A stilarlo è l’Agenzia Ice di ritorno da New York dove oltre 300 aziende italiane hanno partecipato al Summer...

Weekly in Italian

Recent Issues