Polenta with tomato sauce, beans and sausage

Polenta is Italy's best comfort food. Photo: Nonna’s Way

When I think of comfort food Italian style, I think of polenta and this is the perfect time of the year for it. Not only because of the cold temperatures, but because many of us have likely just finished making our homemade sausage. The two go hand-in-hand in this recipe from my parents’ hometown, back in Italy.  

I recall that when growing up making polenta was really an occasion to gather with family and friends. Most of us had these large wooden boards that our moms and nonnas would use to serve up the vast quantity of polenta they would make! It was a sight to behold. Dad tells us stories about growing up with six siblings: dinner would be placed down the center of the table served on these wooden boards. Everyone would jostle for their place around the table to make sure they got their portion of nourishment after long days of working in the fields. Oh ,how times have changed. Such a flood of emotions overtake me to hear of the struggles of our parents and grandparents in their early years.

In this recipe, we use both corn flour and corn meal: corn flour is finely ground corn meal, and both are made from ground dried corn

Corn made its way to Europe after the discovery of the New World.. Before that, polenta in Italy was made from Old World grains such as barley, wheat, chestnut flour, or chickpeas. The word itself is Latin for "pearled grain.” Once corn was introduced it gained popularity quickly and has been synonymous with polenta ever since. It is often referred to as “Italian grits.” It is especially popular in northern and central Italy, so much so that a common nickname for northern Italians is “Polentoni” - literally polenta eaters!

As is the case with many modern popular dishes, polenta originated as a peasant food. Corn was easy to grow, store, and cook and has remained the grain of choice for polenta world wide. We have learned through our time at Nonna's Way, that nonnas are very particular about how certain dishes are made and polenta is definitely one of those! Today we are sharing a recipe from my parent’s hometown of Frosinone, where a classic way to eat polenta is topped with tomato sauce, beans, and sausage.

This rich recipe wants polenta served with a topping of beans, sausage and tomato sauce. Photo: Nonna’s Way

In this recipe, we use both corn flour and corn meal: corn flour is finely ground corn meal, and both are made from ground dried corn.

It is important to heat the water, but not allow it to boil when adding the corn flour/meal because it will clump! Adding the mixture to the water slowly is also critical. Cooking polenta takes a bit of time and some elbow grease for the almost constant stirring but the effort and time are so worth it!

Polenta is Italy's best comfort food. Photo: Nonna’s Way

Polenta is also enjoyed without the sauce, beans and sausage by letting it cool and harden. Once cooled, polenta becomes hard enough to slice. Other popular ways to enjoy it is to grill, fry, or bake slices of cooled polenta and then top it with cheeses, meat and gravy, vinaigrettes, salsa, fried mushrooms, or anything else you can think of! We would love to hear your family’s own variations on polenta.

Ingredients
● 6 cups water
● Salt to taste
● 1 ½  cups corn flour
●  ½ cup corn meal
● Simmering pasta sauce
● 1 cup navy beans, cooked and heated through
● 1 pound sausage meat browned (casing removed)

Instructions:
1. In a pot, add 1-2 ladles of sauce to 1 heaping cup of cooked and heated navy beans. Allow to simmer together over low heat for about 10 minutes. Do not allow the beans to overcook or they will be mushy.

2. In a separate pot, add 2 scoops of heated sauce to the browned sausage meat and allow to simmer together over low heat while the polenta is being prepared.

3. In a bowl, mix the corn meal and corn flour together until well combined.

4. Place water in a large stock pot. Salt the water to taste.

5. Heat the water on medium heat but do not allow it to come to a boil.

6. Begin adding the the corn flour/meal mixture to the water very slowly a little at a time while whisking continuously. Once all the flour/meal has been added and whisked for about 4-5 minutes, you can turn up the heat slightly.

7. Continue to cook and whisk and once it starts to bubble turn the heat back to medium. Switch to a wooden spoon for stirring.

8. Continue to cook for another 15-20 minutes. Nonna says a spoon should be able to stand in the polenta to know when it is done!

9. At this point, taste the polenta to be sure the flour taste is gone. Cook a little longer if necessary.

10. In case the polenta becomes too thick, you can add a little hot water while stirring.

11. Add the beans/sauce mixture to the polenta. Stir and allow to cook altogether for a couple of minutes to combine well.

12. In the bottom of a large serving dish, spread a couple of scoops of hot tomato sauce.

13. Carefully, pour the polenta over the sauce.  

14. Cover the top of the polenta with the sausage/tomato sauce mixture.

15. With the wooden spoon, make a some “dents” in the top of the polenta to allow the sauce to soak in.

16. Let it sit for a few minutes before serving to allow it to set.

17. Have parmesan cheese and extra hot tomato sauce on the side for those that would like to add!

Quando penso al comfort food all'italiana, penso alla polenta e questo è il momento dell'anno perfetto per farla. Non solo a causa delle temperature rigide, ma perché molti di noi probabilmente hanno appena finito di fare la propria salsiccia fatta in casa. Le due cose vanno di pari passo in questa ricetta della città natale dei miei genitori, in Italia.  
Ricordo, quando crescevamo, che fare la polenta era davvero un'occasione per riunirsi con parenti e amici. Molti di noi avevamo queste grandi tavole di legno che le nostre mamme e nonne usavano per servire la grande quantità di polenta fatta! Era uno spettacolo da vedere. Papà ci raccontava storie su come è cresciuto con sei fratelli: la cena sarebbe stata collocata al centro del tavolo su queste assi di legno. Tutti si spintonavano attorno al tavolo per assicurarsi di ricevere la propria porzione di nutrimento dopo lunghe giornate di lavoro nei campi. Oh, come sono cambiati i tempi. Un tale flusso di emozioni mi prende nel sapere delle difficoltà dei nostri genitori e dei nonni nei loro primi anni.
Il mais si fece strada in Europa dopo la scoperta del Nuovo Mondo. Prima di allora, la polenta in Italia era fatta con cereali del Vecchio Mondo come orzo, grano, farina di castagne o ceci. La parola stessa viene dal latino "chicco perlato". Una volta introdotto, il mais ha guadagnato popolarità rapidamente e da allora è stato sinonimo di polenta. Viene spesso indicato come "grano italiano". È particolarmente popolare nell'Italia settentrionale e centrale, tanto che un soprannome comune per gli italiani del Nord è "Polentoni" - letteralmente mangiatori di polenta!  
Come nel caso di molti moderni piatti popolari, la polenta è nata come cibo contadino. Il mais era facile da coltivare, conservare e cucinare ed è rimasto il grano preferito per la polenta in tutto il mondo. Abbiamo imparato durante il nostro tempo a Nonna's Way, che i nonni sono molto attenti a come alcuni piatti sono fatti e la polenta è sicuramente uno di quelli! Oggi condividiamo una ricetta dalla città natale di mio padre, Frosinone, dove un classico modo di mangiare la polenta è coprirla di salsa di pomodoro, fagioli e salsiccia.
In questa ricetta, utilizziamo sia farina di mais che farina di granoturco: la farina di mais è farina di granoturco finemente macinata ed entrambe sono fatte con mais essiccato a terra.
È importante riscaldare l'acqua, ma non lasciarla bollire quando si aggiunge la farina di mais/ farina di granoturco perché non raggrumi! Anche aggiungere lentamente la miscela all'acqua è fondamentale. Cucinare la polenta richiede un po 'di tempo e un po' di olio di gomito perché bisogna girare costantemente, ma lo sforzo e il tempo valgono la pena!  
La polenta si gusta anche senza salsa, fagioli e salsiccia lasciandola raffreddare e indurire. Una volta raffreddata, la polenta diventa abbastanza dura da affettare. Altri modi popolari per gustarla è grigliare, friggere o cuocere fette di polenta raffreddata e poi condirla con formaggi, carne e sugo, vinaigrette, salsa, funghi fritti o qualsiasi altra cosa si possa pensare! Ci piacerebbe sentire le variazioni della vostra famiglia sulla polenta.
Ingredienti  
● 6 tazze d'acqua  
● Sale qb  
● 1 ½ tazza di farina di mais  
● ½ tazza di farina di mais  
● Sobbollire la salsa della pasta  
● 1 tazza di fagioli scuri, cotti e riscaldati  
● 1 chilo di carne di salsiccia rosolata (involucro esterno rimosso)

Istruzioni:  
1. In una pentola, aggiungere 1-2 mestoli di salsa a 1 tazza di fagioli cotti e riscaldati. Lasciare sobbollire insieme a fuoco basso per circa 10 minuti. Non permettere ai fagioli di cuocere troppo o saranno molli.  

2. In una pentola a parte, aggiungere 2 misurini di salsa riscaldata alla carne di salsiccia rosolata e lasciare sobbollire insieme a fuoco basso mentre si prepara la polenta.  

3. In una ciotola, mescolare insieme farina di mais e farina di granoturco fino a quando non saranno ben combinate.  

4. Mettere l'acqua in una pentola grande. Salare l'acqua a piacere.  

5. Riscaldare l'acqua a fuoco medio, ma non farla bollire.  

6. Iniziare ad aggiungere la miscela di farina di mais / di granoturco all'acqua molto lentamente un po 'alla volta continuando a sbattere. Una volta che tutta la farina è stata aggiunta e si è girato per circa 4-5 minuti, è possibile alzare leggermente il fuoco.  

7. Continuare a cuocere e frullare e una volta che inizia a bollire, riportare il calore a medio. Passare a un cucchiaio di legno per mescolare.  

8. Continuare a cuocere per altri 15-20 minuti. Nonna dice che un cucchiaio dovrebbe essere in grado di stare in piedi nella polenta per sapere quando è pronta!  

9. A questo punto, assaggiare la polenta per assicurarsi che il sapore di farina sia sparito. Cuocere un po 'più a lungo se necessario.  

10. Nel caso in cui la polenta diventi troppo densa, è possibile aggiungere un po 'di acqua calda mescolando.  

11. Aggiungere la miscela di fagioli / salsa alla polenta. Mescolare e lasciare cuocere del tutto per un paio di minuti per amalgamare bene.  

12. Sul fondo di un grande piatto da portata, distribuite un paio di cucchiaiate di salsa calda di pomodoro.  

13. Con attenzione, versare la polenta sulla salsa.  

14. Coprire la parte superiore della polenta con la miscela di salsiccia / salsa di pomodoro.  

15. Con il cucchiaio di legno, fare qualche "ammaccatura" nella parte superiore della polenta per permettere alla salsa di affondare.  

16. Lasciare riposare per alcuni minuti prima di servire.  

17. Mettere formaggio parmigiano e salsa di pomodoro caldo extra a lato per coloro che li vogliano aggiungere!

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Who cares if they’re ugly, they’re delicious! I Brutti ma Buoni

The word biscotti in Italy refers to what Americans know as “cookies.” Many Italo-Americans use the word biscotti when they refer to a specific type...

A taste of summer: pomodori arrostiti

Finally the summer heat has yielded a delicious crop of tomatoes – plump heirloom, sweet cherry, meaty San Marzano. I wait patiently all season for...

Arancini, arancine and supplì: what’s behind a fried ball of rice?

When you travel around Italy you will quickly notice that, in every single region, there are culinary traditions locals are not only proud of, but...

Pizza Pascalina, a slice of health

Pizza is the ultimate comfort food: it’s filling, it’s versatile, it’s perfect for sharing but also great to have on your own. A night on front of...

Viva la Pappa al Pomodoro!

I knew I had become truly Italian once I had mastered shopping for food on a daily basis (every morning) as opposed to a large once-weekly...

Weekly in Italian

Recent Issues