L’export di macchine per costruzioni Made in Italy chiude in positivo il primo bimestre 2018

L’export di macchine per costruzioni Made in Italy chiude in positivo il primo bimestre 2018

L’export di macchine per costruzioni made in Italy chiude in positivo il primo bimestre 2018, con una crescita a doppia cifra. Da gennaio a febbraio i costruttori italiani hanno venduto all’estero mezzi e attrezzature da lavoro per un controvalore di 423,8 milioni di euro, in aumento del 16,9% sullo stesso periodo dell’anno precedente. Lo certifica l’Osservatorio di Samoter, il salone internazionale triennale dedicato alle macchine per costruzioni, in programma dal 21 al 25 marzo 2020, alla Fiera di Verona.

I numeri dell’outlook – realizzato in collaborazione con la società di ricerche Prometeia e con Unacea (Unione nazionale aziende Construction Equipment & Attachments) – mostrano aumenti in quasi tutti i comparti: macchine movimento terra (+26,6%), stradali (62%), per calcestruzzo (+9,8%), per la preparazione degli inerti (+7,5%) e gru a torre (+9,5%). In leggera flessione soltanto le esportazioni di macchine per perforazione (-2,7%).

I mercati di riferimento si confermano l’Europa occidentale (+15%), il Nord America (+30,6%) e l’Europa centro-orientale, inclusa la Turchia (+35,5%). Bene anche Medio Oriente (+53,1%), e Cina (+34,2%); da segnalare la forte ripresa degli ordinativi dalla Russia (+267,5%). Africa a due velocità: l’export verso i paesi che si affacciano sul Mediterraneo registra un calo del 26,9%, mentre nel resto del continente la crescita generalizzata fa segnare nel bimestre un + 17 per cento.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

Difesa del made in Italy: prima raccolta di pomodori con l’etichetta d’origine italiana

Difesa del made in Italy: prima raccolta di pomodori con l’etichetta d’origine italiana

Inizia, lungo tutto lo Stivale, la raccolta del pomodoro da destinare a pelati, polpe, passate, concentrato e sughi pronti con una riduzione stimata...

Le famiglie italiane spendono 2.564 euro al mese. Vivere al Nord costa di più

La spesa media delle famiglie italiane ha raggiunto 2564 euro al mese con un progresso dell’1,6% rispetto al 2016. Il dato, pur se in crescita per il...
Ocse: Italia ultima per laureati che lavorano

Ocse: Italia ultima per laureati che lavorano

Gli studenti sono la principale risorsa con cui un paese costruisce il futuro. Alla preoccupante fase di flessione delle immatricolazioni nelle...
A New York le eccellenze dell'artigianato made in Friuli Venezia e Giulia

A New York le eccellenze dell'artigianato made in Friuli Venezia e Giulia

Le eccellenze dell’artigianato e dell’economia regionale del Friuli Venezia Giulia a New York. “Negli ultimi dieci anni, il made in Italy sta...
Oltre 300 aziende italiane al Summer Fancy Food: il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa

Oltre 300 aziende italiane al Summer Fancy Food: il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa

Un bilancio “estremamente positivo”. A stilarlo è l’Agenzia Ice di ritorno da New York dove oltre 300 aziende italiane hanno partecipato al Summer...

Weekly in Italian

Recent Issues