A summer out of the ordinary by Italy's favorite seaside spots

High on the list of this year’s best Italian beaches is a classic, Tropea, or more precisely, the beach of La Rotonda

Summer is on its way, or so we all hope here in Italy. The weather remains unstable, albeit temperatures are pleasant and I happily enjoyed my first seasonal swim in the sea over a week ago. In any case, with the coming of June, and especially with the end of the school year, thoughts immediately run to a world made of colors, sun cream and ice lollies: whether we like it or not, summertime in the Bel Paese is synonym with heat, bathing suits and the beach.

Italy’s 7500 km of coastal development offer a wide variety of environments and landscapes: let’s think about how different, yet equally beautiful, the coastline of Sardinia and Emilia Romagna are, for instance, and that’s only to name two regions  known for their beaches. Indeed, even if “coast” does not necessarily mean “beach,” the association is automatic this time of the year because, we’ve just come clean about it, June brings about our yearly obsession with sun, sea and sand.  

And, as it happens, travel and tourism publications, both online and offline, use these first weeks of Summer to compile their very own lists of the country’s best beaches. Useful for some, perhaps, but  as compelling and attention-catching as a computer generated voice reading the Yellow Pages for the majority of us.  Of course we want to know about the most beautiful beaches and about those with the cleanest sea, but what about the quirkiest or those Italians are most attached to?  

It’s time to explore some of those 7500 km of Italian coastline together to find out more.  

The most beautiful
Whether we like it or not, we have to dedicate at least a few lines about those considered the most beautiful  beaches on the peninsula; this year in particular we may well take some pride in all these early Summer “best of” lists, as it is an Italian beach, Lampedusa’s Spiaggia dei Conigli, to come on top of Trip Advisor’s own world most stunning beaches list. Spiaggia dei Conigli is not too simple to access, as it lies at the end of a small hill, so it may not be the best choice for people with children or for the elderly.

The Spiaggia dei Conigli, Rabbit’s beach in English, doesn’t get its name from rabbits, but from an Arabic word, rabit.

This beautifully secluded bay opens on crystal clear waters and faces a small island, known as Isola dei Conigli; what’s the deal with the rabbits, you may ask? Well, in fact, it seems the furry mammals have nothing to do with the area or with the beach itself. Rather, the name Rabit Island was first use to indicate the isola on an 1824 maps used by Admiral Smith, only to be misspelled “rabbit” in later maps, thus translating into the Italian Isola dei Conigli. In truth, it is likely the term used by Smith came from the Arabic rabit which can be translated with the word “link” or “tie,” pretty apt to describe the isthmus forming between the beach and the island on certain times of the day.

High on the list of this year’s best Italian beaches is a classic, Tropea, or more precisely, the beach of La Rotonda

High on the list of this year’s best Italian beaches is a classic, Tropea, or more precisely, the beach of La Rotonda: think of white sands meeting transparent sea, all under the stern yet charming eye of one of the Tyrrhenian Sea breathtaking cliffs. If you throw into the mix the fact this is an area known also for good food, it comes as no surprise Tropea is known as La Perla del Tirreno, the pearl of Tyrrhenian, by so many people. 

A bit different from the previous two, and up North this time, is the Baia del Silenzio beach, in Sestri Levante, just off Genoa

A bit different from the previous two, and up North this time, is the Baia del Silenzio beach, in Sestri Levante, just off Genoa.  The name itself, the bay of silence, evokes peace and beauty, with a hint of that old school elegance still permeating the Italian Riviera these days, old vestige of its glorious Grand Tour past. Surrounded by Liguria’s typically colorful houses, this tiny beach is clean and characteristic, certainly a place to check out.  

The quirkiest
The fact they are quirky doesn’t mean they are not gorgeous, too, of course. These are beaches made of colors, more than anything else: pink, black and blinding white.  

On the Sardinian island of Budelli, part of the Arcipelago della Maddalena, you’ll find yourself immersed in what seems a tropical paradise

Yes, pink. On the Sardinian island of Budelli, part of the Arcipelago della Maddalena, you’ll find yourself immersed in what seems a tropical paradise, with a pale pink twist, that of its beach, which gets its peculiar hue from the presence of an incredibly high quantity of coral shells. As unreal as it may seem, it’s all there and it’s true.  

To make even the Gothier among the Goths happy, enters the Spiaggia Nera dell’Asino on the Vulcano island, in the Arcipelago delle Eolie

To make even the Gothier among the Goths happy, enters the Spiaggia Nera dell’Asino on the Vulcano island, in the Arcipelago delle Eolie. Here, thousands of years of lava deposits made the sand incredibly dark. There isn’t any other place in Italy with sand as black as that of the beautiful Vulcano island.  Last but not least, we should look at the whitest cliffs you can think of. Yes, even whiter than those of Dover. We are in the Agrigento province, and this is the Spiaggia Scala dei Turchi, where a small white calcareous cliff rises above sea waters: beside its color, this stone is known for remaining cool in spite of the heat and the sun, making it a perfect place to stroll on and to lie down.  

The most loved
Italy’s heart, when it comes to it, belongs to some very specific beaches. They may be crowded, they may be cliché, but their name means Summer holidays more than the Cornetto Algida and a new bikini put together. We have Vieste in Puglia, Jesolo in Veneto, Rimini, Riccione and Cattolica in Emilia Romagna. All of them  have a special place in the heart of Italians: Vieste, a typical Puglia fishermen village, is among the most popular destinations of the region. Jesolo  and Cattolica are favored among families and Riccione and Rimini are those preferred by young Italians looking for entertainment.

Jesolo and Cattolica are favored among families and Riccione and Rimini are those preferred by young Italians looking for entertainment

Rimini, then, is a slice of  Dolce Vita, a bit because it’s the hometown of Federico Fellini, a bit because since the 1950s it has always been associated with that carefree, lighthearted lifestyle that speaks of VIPs, fun and, of course, Summer holidays. 

L'estate sta arrivando, o almeno così speriamo qui in Italia. Il tempo resta instabile, anche se le temperature sono piacevoli e ho felicemente fatto la mia prima nuotata stagionale in mare, più di una settimana fa. In ogni caso, con l'arrivo di giugno, e soprattutto con la fine dell'anno scolastico, i pensieri corrono immediatamente a un mondo fatto di colori, crema solare e ghiaccioli: che ci piaccia o no, estate nel Bel Paese è sinonimo di caldo, costumi da bagno e spiaggia.  

I 7500 km di sviluppo costiero dell'Italia offrono una grande varietà di ambienti e paesaggi: pensiamo per esempio a quanto siano diverse, ma ugualmente belle, le coste della Sardegna e quelle dell'Emilia Romagna, e questo solo per citare due regioni conosciute per le loro spiagge. In effetti, anche se "costa" non significa necessariamente "spiaggia", l'associazione è automatica in questo periodo dell'anno perché, lo abbiamo appena detto, giugno ci porta alla nostra annuale idea fissa fatta di sole, mare e sabbia.  

E, come capita sempre, le pubblicazioni relative a viaggi e turismo, sia online che offline, utilizzano queste prime settimane d'estate per compilare le loro liste con le migliori spiagge del Paese. Utili per alcuni, forse, ma per la maggior parte di noi tanto avvincenti e accattivanti quanto la voce generata dal computer che legge le Pagine Gialle. Certo, vogliamo sapere quali sono le spiagge più belle e quelle con il mare più pulito, ma che dire di quelle più eccentriche o quelle a cui gli italiani sono più affezionati? È ora di esplorare insieme alcuni di questi 7500 km di costa italiana per saperne di più.

Le più belle
Che ci piaccia o no, dobbiamo dedicare almeno qualche riga alle spiagge considerate come le più belle della penisola; quest'anno, in particolare, possiamo essere orgogliosi di tutte queste liste di inizio estate con le spiagge “migliori”, in quanto è una spiaggia italiana, la Spiaggia dei Conigli di Lampedusa, ad apparire sulla lista delle spiagge più belle del mondo di TripAdvisor. La Spiaggia dei Conigli non è molto facile da raggiungere, in quanto si trova alla fine di una piccola collina, quindi potrebbe non essere la scelta migliore per persone con bambini o per gli anziani. Questa baia splendidamente isolata si apre su acque cristalline e si affaccia su una piccola isola, conosciuta come Isola dei Conigli; perchè dei conigli, potreste chiedere? Beh, in realtà, sembra che i mammiferi pelosi non abbiano nulla a che fare con la zona o con la spiaggia stessa.  

In realtà, il nome Rabit Island è stato il primo modo di indicare l'isola su una mappa del 1824 usata dall'ammiraglio Smith, che poi è stata erroneamente trascritta come "Rabbit" nelle mappe successive, tradotta poi in Isola dei Conigli in italiano. In verità, è probabile che il termine usato da Smith provenisse dall’arabo “Rabit” che può essere tradotto con la parola "collegamento" o "nodo", abbastanza adatto a descrivere l'istmo che si forma tra la spiaggia e l'isola in certi momenti della giornata.  

In cima alla lista delle migliori spiagge italiane di quest'anno c'è un classico, Tropea, o più precisamente, la spiaggia La Rotonda: pensate alle sabbie bianche che incontrano il mare trasparente, tutte sotto l'occhio severo ma affascinante di una delle scogliere mozzafiato del Tirreno. Se si mette nel mix, il fatto che è un'area nota anche per il buon cibo, non sorprende che Tropea sia conosciuta come La Perla del Tirreno, da così tante persone. Un po’ diverse dalle due precedenti, e questa volta a Nord, c'è la spiaggia della Baia del Silenzio, a Sestri Levante, appena fuori Genova. Il nome stesso, Baia del silenzio, evoca pace e bellezza, con un pizzico di quell'eleganza retrò che ancora oggi permea la Riviera italiana, antiche vestigia del glorioso passato del Grand Tour. Circondata dalle case tipicamente colorate della Liguria, questa spiaggia minuscola è pulita e caratteristica, ed è sicuramente un luogo da visitare.

Le più strane
Il fatto che siano strane non significa, ovviamente, che non siano bellissime. Queste sono più che altro spiagge colorate: rosa, nero e bianco accecante.  

Sì, rosa. Sull'isola sarda di Budelli, parte dell'Arcipelago della Maddalena, vi ritroverete immersi in quello che sembra un paradiso tropicale, con un tocco rosa pallido, quello di una spiaggia che deve la sua particolare sfumatura alla presenza di un’incredibile quantità di frammenti di corallo. Per quanto irreale possa sembrare, esiste davvero.  

Per rendere felice anche il più gotico tra i gotici, entrate nella Spiaggia Nera dell'Asino sull'isola di Vulcano, nell'arcipelago delle Eolie. Qui, migliaia di anni di depositi lavici hanno reso la sabbia incredibilmente buia. Non c'è nessun altro posto in Italia con una sabbia nera come quella della bellissima isola di Vulcano. Per ultime, ma non meno importanti, dovremmo guardare alle scogliere più bianche che si possano immaginare. Sì, anche più bianche di quelle di Dover. Siamo nella provincia di Agrigento, e questa è la Spiaggia di Scala dei Turchi, dove una piccola scogliera calcarea bianca sorge sopra le acque del mare: accanto al suo colore, questa pietra è nota per rimanere fresca nonostante il caldo e il sole, rendendola un luogo perfetto per passeggiare e sdraiarsi.

Le più amate
Il cuore d'Italia, se vogliamo parlarne, appartiene ad alcune spiagge molto specifiche. Possono essere affollate, possono essere un cliché, ma il loro nome significa vacanze estive più del Cornetto Algida e del nuovo bikini messi insieme. Abbiamo Vieste in Puglia, Jesolo in Veneto, Rimini, Riccione e Cattolica in Emilia Romagna. Tutte hanno un posto speciale nel cuore degli italiani: Vieste, tipico villaggio di pescatori pugliesi, è una delle destinazioni più popolari della regione. Jesolo e Cattolica sono preferite dalle famiglie e Riccione e Rimini dai giovani italiani in cerca di divertimento. Rimini, poi, è una fetta di Dolce Vita, un po’ perché è la città natale di Federico Fellini, un po' perché sin dagli anni '50 è sempre stata associata a quello stile di vita spensierato che parla di vip, divertimento e, naturalmente, di vacanze estive.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

San Pedro officially has its own historic Little Italy

In the 1800s,Los Angeles used to have a vibrant Little Italy located in the historic center of the city, a place today known as El Pueblo de Los...

Pizza Pascalina, a slice of health

Pizza is the ultimate comfort food: it’s filling, it’s versatile, it’s perfect for sharing but also great to have on your own. A night on front of...

A new generation of Italians

The new generation of Italians coming to the US is a welcomed repeat performance, one that has been ongoing for over 100 years. Italian immigrants...

Italian fashion never goes out of style

Gucci, Valentino, Armani, Dolce & Gabbana, and Trussardi – we all know the names and are familiar with the image of these fashion powerhouses,...

Ferragosto, the traditional Italian mid-summer feast

The exodus begins in early August. Factories in the Tiburtina Valley grind to a halt. Executives abandon EUR’s corporate offices. Shops on Via del...

Weekly in Italian

Recent Issues